I 3 prodotti più venduti in farmacia durante il lockdown

HEALTH AND WELLNESS

I 3 prodotti più venduti in farmacia durante il lockdown.

 

Dai dati di New Line Ricerche di Mercato – azienda operante da 40 anni nel mondo delle soluzioni informatiche ed esperta nello sviluppo di analisi e ricerche di mercato – emergono i trend settimanali di alcune delle categorie di prodotto disponibili in farmacia.  Trend equivalenti in numero di confezioni vendute a settimana.

Il periodo valutato comprende le settimane che vanno dal mese di febbraio al mese di aprile 2020:

  1. Febbraio – l’OMS annuncia il nome “Covid-19” e si scoprono primi casi in Italia;
  2. Marzo – si attuano le prime misure nei comuni delle zone rosse, dall’emanazione del decreto e delle misure restrittive in Lombardia fino alle misure restrittive su tutto il territorio nazionale;
  3. Aprile – esce l’obbligo delle mascherine in Lombardia e in alcune regioni italiane.

A seguire, le vendite settimanali 2020 vs 2019 di farmaco etico, prodotti di automedicazione, mascherine, igienizzanti per le mani, immunostimolanti e vitamina C. 

  • Etico

Il farmaco etico, in numero di confezioni vendute, nella settimana del 15 marzo 2020 – settimana di attuazione delle nuove misure restrittive su tutto il territorio nazionale – registra un picco positivo corrisponde ad un +22.9%, rispetto allo stesso periodo del 2019. Il trend del 2020 non riscontra grandi differenze rispetto al 2019. Trend giornaliero: -11.7%

  • Automedicazione

In calo il mercato dell’automedicazione. Il picco delle vendite si registra, sempre nella settimana del 15 Marzo, con un +31.6% rispetto al 2019. Trend giornaliero: -14.6%,

  • Mascherine

Solo trend positivi per questa categoria di prodotto che rispetto al 2019 registra un + 2319,8% nella settimana del 12 Aprileimpennata registrata dopo l’obbligo del 5 Aprile riguardante l’utilizzo di mascherine in molte regioni, primis la Lombardia. Dalla prima settimana di febbraio alla prima di aprile si riscontrano dati che variano da un + 182.4% ad un massimo di + 1712.9%.

  • Igienizzanti mani

Anche per questi prodotti, solo dati più che positivi. Il picco, nella settimana del 22 Marzo 2020, corrisponde ad un +1970,6%. Trend che poi cala nelle settimane seguenti, ma che risulta comunque positivo se confrontato con i dati del 2019.  

  • Gli immunostimolanti

Pe questa categoria di prodotto, il picco si registra con un +367,9% nella settimana del 15 Marzo – settimana di attuazione delle nuove misure restrittive su tutto il territorio nazionale. Nelle settimane a seguire, una leggera diminuzione (sempre in positivo però rispetto allo stesso periodo del 2019); fino ad arrivare ad un + 46.6% nella settimana del 12 Aprile.

In ultimo, prodotti con la Vitamina C registrano il trend più alto, anche loro, durante la settimana del 15 Marzo: + 1233,8% rispetto al 2019. Dermocosmetica e prodotti per il viso risultano invece, un mercato fortemente penalizzato dall’emergenza Covid-19.


È online il sito di Sambucol, l’alleato per le tue difese.

HEALTH AND WELLNESS

È online il sito di Sambucol, l’alleato per le tue difese.

 

È online il sito dedicato a Sambucol dove trovare tutte le informazioni sulla linea di integratori alimentari Sambucol, con approfondimenti, indicazioni e consigli su come rafforzare il sistema immunitario.

www.sambucol.it

Sambucol® è una linea di integratori alimentari a base di bacche di sambuco nero – ricchi di flavonoidi – vitamina C e zinco.

Conoscere il prodotto e scoprirne le caratteristiche è essenziale per essere consapevoli della sua efficacia e allo stesso tempo comprenderne i suoi benefici. Tutto questo, a portata di clic, grazie alla sezione dedicata ai prodotti fortificanti e al sistema immunitario.

Sul sito è presente anche una sezione “BLOG” in cui rimanere sempre aggiornati sulle ultime news che si focalizzano principalmente su tematiche come l’immunità e su uno stile di vita sano; argomenti che si intrecciano e coesistono tra di loro.

Sambucol® sostiene il benessere di tutta la famiglia.

Durante l’evento di lancio, tenutosi a Milano, lo stesso Prof. Pregliasco, virologo presso il Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell’Università degli Studi di Milano ha consigliato l’utilizzo di prodotti con flavonoidi per contrastare stress e difese immunitarie basse.

“Sempre più evidenze scientifiche sostengono l’importanza dell’integrazione di flavonoidi in caso di stress, stanchezza e cambio di stagione per questo è bene, anche a scopo preventivo, utilizzare prodotti di derivazione naturale, ancora meglio se arricchiti con Zinco e vitamina C”.

Il brand ha, infatti, diversificato la sua offerta proponendo quattro referenze: Sambucol® Immuno Forte, con vitamina C e Zinco, disponibile in sciroppo e in capsule, che lo rende il più indicato per gli adulti; Sambucol® Kids con vitamina C, disponibile in sciroppo e pastiglie gommose, studiato per i più piccoli.

Sambucol® è distribuito da Proxima Salute ed è prodotto da Pharmacare Europe in centri certificati, a garanzia di un processo produttivo che, dalla raccolta all’estrazione, ha come obiettivo quello di mantenere intatte tutte le proprietà delle bacche.

www.sambucol.it

Sambucol è anche sui social! 

 

Facebook: 

Sambucol Bacche di Sambuco Nero  

 

Instagram: 

sambucol_italia 


BENVENUTO CLICK & PAY by PROXIMA SALUTE

Healthcare & Pharma Marketing

BENVENUTO CLICK & PAY by PROXIMA SALUTE

Siamo un’azienda agile, pragmatica e veloce.

Applichiamo le best practice di altri settori al mondo salute, perché la nostra mission è essere vicini ai farmacisti italiani. Guardiamo a soluzioni di valore, anche in termini di servizio per i nostri clienti.

Con soddisfazione possiamo annunciare che è finalmente attivo il servizio CLICK & PAY che consente di ordinare e bloccare il prezzo in tempo reale per prodotti ad alta rotazione.

La garanzia Proxima Salute incontra la sicurezza PayPal

I VANTAGGI del servizio “Click&Pay”:

    • Blocco immediato del prezzo e della quantità dei prodotti ordinati
    • Pagamento con tutte le carte di credito in circolazione e accesso fino a 30 gg di cassa (in funzione del circuito della carta)
    • Ordine garantito e protetto da PayPal, la garanzia più completa attuale sul mercato
    • La professionalità PROXIMA SALUTE

Contattaci al nostro customer care per saperne di più


Proxima Salute e Sprim: una sinergia unica per lanciare, promuovere e vendere in farmacia i tuoi prodotti

HEALTHCARE & PHARMA MARKETING

Proxima Salute e SPRIM: una sinergia unica per lanciare, promuovere e vendere in farmacia i tuoi prodotti

 

Perché limitarsi a vincere quando si può stravincere?

Nasce così “Come stravincere in farmacia”, il modello integrato sell-in / sell-out del Gruppo Proxima-SPRIM che connette medico, farmacista e consumatore.
Una soluzione tailor-made che guarda al futuro partendo dal presente.

#sinergiediretieservizi
#customerfocus
#selloutoriented

Scopriamolo meglio insieme!

Il progetto “Come Stravincere in farmacia”

Che cos’è.

“Come Stravincere in Farmacia” è un approccio che nasce dalla sinergia tra Proxima Salute SPRIM Italia  – Gruppo specializzato nel mondo della salute che da anni si occupa della commercializzazione di uno o più brand in farmacia e della loro promozione al medico e al farmacista.

“Come Stravincere in Farmacia”, permette quindi di connettere tutti gli attori coinvolti in ottica win-win (Professionisti della salute, farmacie e farmacisti, agenti e Informatori medico scientifici, consumatori e pazienti) e sviluppare attività personalizzate, misurabili e vincenti.

Sono molte le aziende healthcare che hanno già aderito a “Come Stravincere in Farmacia” con concreti ed evidenti risultati.

Come funziona.

Il progetto “Come Stravincere in Farmacia” si articola in più fasi per ottimizzare l’investimento e rispettare le esigenze di brand e prodotto/i.

Analisi e strategia: analizziamo il potenziale commerciale e identifichiamo il posizionamento del brand in ottica di una miglior comunicazione e distribuzione.

Marketing e comunicazione: valorizziamo i brand sia online che offline e sviluppiamo progetti di comunicazione omnichannel su farmacisti, specialisti e consumatori/pazienti.

Distribuzione e vendita: distribuiamo e commercializziamo i brand nel canale farmacia su tutto il territorio nazionale.

Le 3 milestone dell’analisi strategica.

Smart Market Access Report: un dossier di valutazione del potenziale commerciale e di marketing del prodotto, attraverso una flash analysis del mercato, dei competitor e dell’opinione degli stakeholder.

Quality & regulatory check: una verifica dei requisiti qualitativi e regolatori dell’azienda e del prodotto, funzionale ad una corretta ed efficace prosecuzione del progetto.

Winning next step: uno screening conclusivo del comitato di selezione SPRIM – Proxima Salute, per definire i next step per stravincere in farmacia.

 
Stravincere con Proxima Salute: garantiamo un sell-in capillare e targettizzato

Un’esperienza consolidata nel canale specializzato, un team qualificato di agenti e advisor, una copertura capillare e targettizzata delle farmacie presenti nel territorio nazionale ci permette di:

Lanciare nuovi brand – acquisiamo nuovi prodotti per inserirli per la prima volta nel mercato nazionale, realizzando e promuovendo attività per il lancio, partecipando a congressi ed eventi scelti e studiati per arrivare al target specifico;

Distribuire brand consolidati: definiamo nuovi obiettivi e potenziamo la market share;

Organizzare giornate dedicate alla salute: realizziamo giornate di prevenzione, cura e controllo grazie al contatto diretto con il canale farmacia e un network di Professionisti della salute presenti su tutto il territorio nazionale.

 

Stravincere con SPRIM: costruiamo un health journey a prova di sell-out

Una consolidata conoscenza del target medico, farmacista e paziente, la presenza sul territorio e da remoto di linee di informazione medico scientifiche, coniugate con un know how scientifico-marketing ci permette di:

Ideare strategie d’azione – sviluppiamo il concept e i materiali di comunicazione più idonei per promuovere l’azienda e i prodotti.

Personalizzare la comunicazione – creiamo interazioni, percorsi e contenuti su misura per ingaggiare il giusto target attraverso canali (newsletter, call, visite on field, piattaforme digitali, eventi…) e messaggi mirati. Attiviamo progetti su misura grazie al nostro “omnichannel di precisione” (leggi la news dedicata) e un solido background nell’ healthcare marketing.

Contattaci per stravincere insieme!


Goovi sceglie Proxima Salute: il 2020 si apre all’insegna del benessere naturale

HEALTHCARE & PHARMA MARKETING

 

A partire dal primo gennaio Proxima Salute distribuisce il Brand GOOVI nel canale Farmacia: questa scelta è motivo di orgoglio e soddisfazione per tutto il team Proxima Salute che ha dimostrato ancora una volta professionalità, competenza, affidabilità, capacità capillare sul territorio.

Una linea di prodotti – cosmetici e integratori alimentari – fortemente incentrati sulla naturalità, sicurezza e innovazione: proprio i prodotti che piacciono a Proxima Salute!

A ulteriore dimostrazione della sua forza, Proxima Salute viene scelta da Brand importanti e di elevato valore scientifico, sui quali è fondamentale investire risorse ed energie.

La fiducia dei nostri partner si riflette nella volontà di Proxima Salute di migliorare in ogni campo e potenziare ogni servizio: dalla distribuzione alle attività di marketing, dalla rete vendite alla consulenza farmaceutica.

Il nuovo anno, per Proxima Salute, inizia quindi con una conferma del proprio valore e con un augurio di poter crescere ancora di più insieme ai propri Brand.


Qual è il rapporto tra cliente e farmacia?

HEALTHCARE & PHARMA MARKETING

 

Qual è il rapporto tra cliente e farmacia?

TradeLab, azienda di analisi e consulenza di Milano, ha contattato più di 6.000 persone per analizzare il loro rapporto nei confronti della farmacia. Dall’indagine si riesce a delineare un quadro preciso delle dinamiche tra cliente e farmacista. In particolare, sono stati analizzati i fattori principali che condizionano la scelta della farmacia, il profilo dei clienti, i loro movimenti all’interno del punto vendita e il loro comportamento di acquisto.

Tra i dati rilevati nel 2019, il 50% delle persone si rivolge alla stessa farmacia, percentuale che cala rispetto ai risultati ottenuti dalla stessa indagine condotta nel 2017 e nel 2015 – rispettivamente del 54% e del 57%.

.

Analizzando i fattori che influenzano e determinano la scelta della farmacia, la vicinanza è il fattore principale: il 50% di loro sceglie la farmacia sotto casa

La competenza del personale, la cortesia, l’assortimento, la fiducia e il prezzo sono motivazioni che scendono in secondo piano: rispettivamente con il 17%, l’11%, l’8%, il 7%, e il 6%.

Sono le donne, con una fascia di età dai 31 ai 59 anni, le clienti principali della farmacia, circa il 39%, mentre gli uomini, con la stessa fascia di età, sono il 19%.  Gli over 60 anni, i genitori con bambini al di sotto dei 3 anni, i giovani under 30 rispecchiano rispettivamente il 25%, l’10% e il 8% della clientela.

Dall’indagine di TradeLab si è riusciti anche a delineare i tipici spostamenti dei clienti all’interno della farmacia e i loro comportamenti di acquisto:

  • Il 41% interagisce con gli scaffali o gli espositori
  • Il 26% attende il proprio turno senza mostrare interesse ai prodotti presenti negli scaffali
  • Il 23% entra e si dirige direttamente al banco
  • Il 10% gira per gli scaffali durante l’attesa

Qual è il comportamento di acquisto? È programmato – quindi deciso prima di uscire di casa – il 76% degli acquisiti per l’OTC e il 67% degli acquisiti per il parafarmaco. Gli acquisti d’impulso sono in forte crescita a livello di categoria rispetto all’anno scorso: + 11% per gli integratori/OTC e +9% per il parafarmaco.

Queste due tipologie di acquisto, programmato e d’impulso, variano però in base alla categoria del prodotto e al profilo del consumatore. Per esempio, gli uomini e i senior programmano la categoria merceologica da acquistare (es. integratore alimentare per le difese immunitarie), ma scelgono il loro brand all’interno del punto vendita.

Le attività di marketing, cross-selling, l’allestimento e la disposizione dei prodotti condizionano la vendita di alcune categorie di prodotto, stimolando le scelte d’impulso e aumentando in questo modo le vendite.


Febbre alle porte. In quanti si affidano al farmacista?

HEALTHCARE & PHARMA MARKETING

 

Febbre alle porte. In quanti si affidano al farmacista?

La stagione dell’influenza è in arrivo. 6 milioni di italiani rimarranno a letto e, dalla ricerca “Gli italiani e l’influenza stagionale” condotta da Assosalute (Associazione nazionale farmaci di automedicazione di Federchimica), il farmacista sarà una figura professionale di riferimento per gli influenzati.

La ricerca è riuscita a determinare infatti quanti sono gli influenzati che si affidano ai consigli del farmacista e quanti invece a quelli del medico o alle proprie conoscenze; a classificare i comportamenti tipici nei confronti dell’influenza e a delineare la percezione dei pazienti sul proprio comportamento in fatto di cura.

LA FIGURA PROFESSIONALE DEL FARMACISTA. 

UNA FIGURA IN CONTINUA EVOLUZIONE 

Secondo l’analisi – condotta online su un campione rappresentativo della popolazione – il farmacista sta diventando sempre più una figura professionale a cui richiedere consigli e domande relativi all’influenza.

Si parla del 23.2% della popolazione, quasi 1 italiano su 4.

La maggioranza degli italiani ricorre alle indicazioni del medico – il 53,2%; mentre chi si basa sulle proprie conoscenze e ai farmaci da banco è solo il 29.8%.

L’indagine ha inoltre classificato i comportamenti tipici degli influenzati, suddividendoli in quattro gruppi: gli iper-apprensivi, gli stakanovisti, i disinformati e i frettolosi.

Chi appartiene al primo gruppo, composto dagli iper- apprensivi (soprattutto uomini – il 18,4% vs 15% delle donne) contatta immediatamente il medico o si reca direttamente al pronto soccorso; gli stakanovisti invece (il 24,6% tra gli uomini e il 20,2% tra le donne) continuano le loro attività quotidiane, alleviando i sintomi con l’assunzione di farmaci.

I disinformati si affidano ai consigli di amici o parenti e alle ricerche su internet; infine l’ultimo gruppo, rappresentato dai frettolosi, anticipa i tempi, ritorna alla vita di tutti i giorni senza aspettare la totale guarigione.

Per quanto riguarda la percezione degli italiani sui loro comportamenti relativi alla cura della febbre, è emerso che la maggioranz – il 55% – dichiara di assumere un comportamento corretto nei confronti dell’influenza: riposo, automedicazione e contatto finale con il medico (dopo 3 giorni di persistenza dei sintomi). Il restante si divide tra chi contatta immediatamente il dottore, prendendo antibiotici e andando al pronto soccorso, e chi ritiene il riposo e l’alimentazione la miglior soluzione.

Dalla ricerca “Gli italiani e l’influenza stagionale” condotta da Assolute, il farmacista risulta una figura in continua evoluzione; non più incentrata esclusivamente sull’attività di dispensazione dei farmaci, ma sempre più sul consiglio e l’educazione sanitaria supportato da una serie di servizi correlati alla salute e alla prevenzione di patologie.


L’effetto della Brexit per i farmacisti inglesi

HEALTHCARE & PHARMA MARKETING

L’effetto della Brexit per i farmacisti inglesi 

Tra le conseguenze della Brexit, la deregolamentazione delle norme professionali europee offre oggi un’occasione imperdibile per i farmacisti del Regno Unito: la possibilità di ottenere l’abilitazione medica.

Il Pharmaceutical Journal, rivista farmacologica e di prodotti farmaceutici, riporta le parole di Simon Stevens, capo esecutivo del Sistema Sanitario nazionale britannico, che afferma di esser proiettato a un sistema sanitario: “più flessibile e permeabile”.

UN’OCCASIONE IMPERDIBILE PER I FARMACISTI DEL REGNO UNITO

Simon Stevens vuole sfruttare la nuova flessibilità resa possibile dalla Brexit, per dare la possibilità ai farmacisti di diventare medici, convertendo il loro titolo di Laurea, oppure aggiungendone un altro, agevolati dagli anni di esercizio della pratica clinica.

I finanziamenti destinati alla formazione continua dei professionisti ci sono e corrispondono a circa 150 milioni di sterline, provenienti dai finanziamenti destinati al sistema formativo Health education England (Hee) per il 2020/2021. Sono investimenti importanti e positivi che combaciano con l’aumento di personale verificatosi negli ultimi cinque anni; un dato positivo che non riesce però a risanare la continua mancanza di organico, stimata intorno alle 100 mila unità.

Di vedute opposte è la presidentessa della Royal Pharmaceutical Society, Sandra Gidley, che vuole continuare invece a focalizzarsi sulla figura da caregiver propria del farmacista: un professionista al servizio del paziente, in grado di aiutarlo sia nella gestione del farmaco sia nelle scelte consapevoli per la propria salute.  Un’intenzione indirizzata dunque a valorizzare le abilità e le competenze che il farmacista mette ogni giorno a disposizione dei propri clienti.


Quanto fanno bene al cuore le vacanze

HEALTHCARE & PHARMA MARKETING

Quanto fanno bene al cuore le vacanze 

Sono gli inizi di agosto, tra il silenzio delle città e la chiusura degli uffici, si respira un’aria di vacanza.  Chi sceglie la vacanza in montagna, chi preferisce la quiete del lago, chi non riesce a rinunciare al mare e chi invece preferisce visitare città sconosciute e lontane. Le vacanze sono tanto attese e da oggi la scienza ci dà un motivo per amarle ancora di più: fanno bene alla salute del cuore.

QUANTO FA BENE AL CUORE PRENDERSI PIÙ BREAK DAL LAVORO 

Uno studio della Syracuse University, negli Usa, pubblicata su Psychology and Health, ha valutato tramite questionario il comportamento di 63 persone durante le vacanze, analizzando inoltre le analisi del sangue per valutare l’incidenza della sindrome metabolica. Una situazione critica ad alto rischio cardiovascolare caratterizzata da una grossa circonferenza vita (dovuta al grasso addominale in eccesso), ipertensione arteriosa e alterata glicemia a digiuno.

Tutti i partecipanti della ricerca avevano preso 5 pause dal lavoro negli ultimi 12 mesi con 2 settimane di ferie pagate. Dal questionario di valutazione delle vacanze le persone prendono positivamente le vacanze, esprimendo bassi livelli di stress per il viaggio, la gestione dei figli e la spese del viaggio.

La ricerca ha dimostrato che le persone che prendono più break dal lavoro durante l’anno diminuiva il rischio di incidenza metabolica. In particolare, il pericolo di sviluppare fattori di rischio per le malattie cardiovascolari e il diabete è diminuito di quasi un quarto per ogni periodo di vacanza aggiuntivo preso dai partecipanti.


Novità: aziende pharma al festival del cinema internazionale delle malattie rare

HEALTHCARE & PHARMA MARKETING

Novità: aziende pharma al film festival internazionale delle malattie rare

Dall’incontro e dalla volontà di due professioniste – Serena Bartenazzi, professionista nell’ambito della comunicazione affetta da una malattia rara e Claudia Crisafio, attrice e autrice – nasce “Uno sguardo raro”, rassegna di video spot, cortometraggi e docu-film che raccontano l’esperienza di chi convive con una malattia rara.

Dopo le prime due edizioni, nel 2016 e nel 2017, la rassegna diventa un festival del cinema internazionale e arriva così oggi alla quinta edizione con una novità: un premio rivolto alle aziende pharma e alle associazioni di pazienti per la realizzazione di video di sensibilizzazione alla malattia e di incoraggiamento al cambiamento.

AL CINEMA LE AZIENDE PHARMA

Il bando 2020 è aperto fino al 30 Novembre 2019, l’iscrizione è gratuita e prevede la possibilità di realizzare 6 categorie: cortometraggi italiani, cortometraggi internazionali, cortometraggi di animazione, corto/spot di sensibilizzazione (in collaborazione con la Federazione relazioni pubbliche italiane), corto/spot istituzionale di comunicazione in sanità (in collaborazione con Pa Social, Associazione Nazionale per la nuova comunicazione).

I lavori saranno giudicati e premiati da una giuria composta da professionisti del cinema, della comunicazione, del mondo scientifico e dalle associazioni di pazienti con malattie rare. Sarà premiata la miglior azienda farmaceutica che riuscirà ad avere un più elevato impatto comunicativo.

Il festival del cinema internazionale sulle malattie rare ha l’obiettivo di aumentare l’attenzione e portare alla luce il percorso di vita che le persone affette da malattie rare e/o disabilità affrontano con le loro famiglie e i caregivers, allontanandole in questo modo dal senso di isolamento che spesso vivono.  Insieme condividono e appoggiano la frase di Ingmar Bergman: “Non c’è nessuna forma d’arte come il cinema per colpire la coscienza, scuotere le emozioni e raggiungere le stanze segrete dell’anima”.

Il festival oltre a raccontare la storia dei malati rari, stimola il mondo della comunicazione cinematografica ad affrontare temi sensibili e difficili, non solo sottoforma di semplice racconto e rappresentazione delle loro vite ma anche per far riflettere e creare un elevato impatto emotivo, andando a toccare i tasti della sensibilità, dell’empatia e dell’inclusione.

Fonte: AboutPharma


Questo sito utilizza i cookies per garantire la miglior navigazione possibile. Se continui ad utilizzare il sito o clicchi "Accetto" acconsenti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi